Il Credito d’Imposta, un’opportunità ai più sconosciuta per recuperare i costi sostenuti per innovare e migliorare l’azienda. Un circolo virtuoso per ridurre i costi e disporre di risorse economiche per investire in attività di innovazione in ottica 4.0 e sviluppo d’impresa. Vuoi saperne di più?

Cos’é il credito di Imposta.

E’ una agevolazione introdotta nella forma di credito d’imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione di imposte e contributi, a favore delle imprese che effettuano investimenti in attività di ricerca e sviluppo negli anni 2015-2020.

Caratteristiche dell’incentivo

  • Utilizzabile da tutte le imprese
  • Non soggetto a pre-autorizzazione/approvazione, ma «automatico»
  • Possibilità di recupero dei costi del personale dipendente
  • Ottenibile dall’anno fiscale successivo alla conclusione delle spese
  • Valido dall’esercizio 2015 al 2020

Iter Legislativo del Credito d’Imposta

Credito-di-imposta-iter-legislativo

Chi può beneficiare del Credito d’Imposta

Tutte le imprese, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico in cui operano nonché dal regime contabile adottato, che effettuano investimenti di ricerca e sviluppo.

  1. Imprese residenti nel territorio dello stato
  2.  Stabili organizzazioni nel territorio dello Stato di impese non residenti
  3. Enti non commerciali con riferimento all’attività commerciale eventualmente esercitata
  4.  Imprese agricole che determinano reddito agrario
  5. Consorzi
  6.  Reti di imprese (sia soggetto, sia contratto)Soggetti che intraprendono attività anche a parte dal periodo successivo al 31.12.2014.

 

Chi non può beneficiare del Credito d’Imposta.

I titolari di reddito di lavoro autonomo (professionisti) e gli enti non commerciali.

Gli Importi del Credito d’Imposta

Limite minimo: 30.000 €. Il credito di imposta potrà essere calcolato e utilizzato su una spesa complessiva di almeno 30.000 euro per investimenti in ricerca e sviluppo effettuata in ciascun periodo d’imposta in relazione al quale si intende fruire dell’agevolazione.

Limite massimo: 40 milioni di €, anche se la normativa lo identifica  in termini di credito:  Il credito d’imposta spetta fino a un importo massimo annuale di 20 milioni per ciascun beneficiario .

 

 

Quali sono i costi che si possono recuperare con il credito d’imposta

 

(clicca sui titoli per leggere i dettagli)

Lavori sperimentali

Lavori sperimentali o teorici svolti, aventi quale principale finalità l’acquisizione di nuove conoscenze sui fondamenti di fenomeni e di fatti osservabili, senza che siano previste applicazioni o utilizzazioni pratiche dirette;

Ricerca per acquisire nuove conoscenze

Ricerca pianificata o indagini critiche miranti ad acquisire nuove conoscenze, da utilizzare per mettere a punto nuovi prodotti, processi o servizi o permettere un miglioramento dei prodotti, processi o servizi esistenti ovvero la creazione di componenti di sistemi complessi, necessaria per la ricerca industriale, ad esclusione dei prototipi di cui alla lettera c);

Acquisizione Conoscenze per produrre processi e nuovi servizi
  • Acquisizione, combinazione, strutturazione e utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica e commerciale allo scopo di produrre piani, progetti o disegni per prodotti, processi o servizi nuovi, modificati o migliorati; può trattarsi anche di altre attività destinate alla definizione concettuale, alla pianificazione e alla documentazione concernenti nuovi prodotti, processi e servizi; tali attività possono comprendere l’elaborazione di progetti, disegni, piani e altra documentazione, purché non siano destinati a uso commerciale; realizzazione di prototipi utilizzabili per scopi commerciali e di progetti pilota destinati a esperimenti tecnologici o commerciali, quando il prototipo è necessariamente il prodotto commerciale finale e il suo costo di fabbricazione è troppo elevato per poterlo usare soltanto a fini di dimostrazione e di convalida;

 

Produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi

Produzione e collaudo di prodotti, processi e servizi, a condizione che non siano impiegati o trasformati in vista di applicazioni industriali o per finalità commerciali.

N.B. Non si considerano attività di ricerca e sviluppo le modifiche ordinarie o periodiche apportate a prodotti, linee di produzione, processi di fabbricazione, servizi esistenti e altre operazioni in corso, anche quando tali modifiche rappresentino miglioramenti.

Spese per inserimento Innovazioni in Azienda o nel mercato

Tutte le spese relative alle attività per l’inserimento di rilevanti innovazioni nell’azienda o nel mercato. Tra queste attività rientrano ad esempio:

  • Ideazione, progettazione e sviluppo di nuovi prodotti o servizi, di nuove funzionalità o nuovi componenti inseribili in linee di prodotto esistenti;
  • Studio e applicazione di nuovi materiali con caratteristiche tecniche e prestazioni superiori;
  • Studi di fattibilità per lo sviluppo e la realizzazione di nuovi sistemi IT o di nuove soluzioni a migliorare funzionalità e prestazioni di prodotti, servizi e processi esistenti;
  • Realizzazione di prototipi utilizzabili per scopi commerciali e di progetti pilota destinati ad esperimenti tecnologici commerciali;
  • Studio ed implementazione di nuovi processi produttivi o nuove tecniche, metodologie o procedure di progettazione, produzione ed ingegnerizzazione;
  • Studio ed implementazione di innovative e tecnologicamente avanzate modalità di supporto alla produzione (nuove attrezzature ad hoc o nuovi software);Studi di fattibilità e piani di progetto finalizzati all’introduzione di innovative strategie aziendali, procedure operative, strutture organizzative, politiche delle risorse umane, sistemi informativi, ecc.
Spere per inserimento rilevanti innovazioni in azienda o nel mercato

Tutte le spese relative alle attività per l’inserimento di rilevanti innovazioni nell’azienda o nel mercato. Tra queste attività rientrano ad esempio:

  • Ideazione, progettazione e sviluppo di nuovi prodotti o servizi, di nuove funzionalità o nuovi componenti inseribili in linee di prodotto esistenti;
  • Studio e applicazione di nuovi materiali con caratteristiche tecniche e prestazioni superiori;
  • Studi di fattibilità per lo sviluppo e la realizzazione di nuovi sistemi IT o di nuove soluzioni a migliorare funzionalità e prestazioni di prodotti, servizi e processi esistenti;
  • Realizzazione di prototipi utilizzabili per scopi commerciali e di progetti pilota destinati ad esperimenti tecnologici commerciali;
  • Studio ed implementazione di nuovi processi produttivi o nuove tecniche, metodologie o procedure di progettazione, produzione ed ingegnerizzazione;

Come usufruire del Credito di Imposta.

Il bonus è utilizzabile direttamente in compensazione con modello F24. L’agevolazione ha carattere automatico, ossia per ottenerla non occorre un’autorizzazione ex-ante, ma è necessario ottenere una certificazione da parte di un soggetto abilitato e indipendente. Le spese di Ricerca e Sviluppo dovranno essere certificate da un revisore indipendente. La certificazione andrà allegata al bilancio. Le spese sostenute, fino a un massimo di 5.000 € sono finanziate da un credito di imposta del 100% dell’importo speso.

 

Come calcolare il credito di Imposta

  • Incrementale. Il meccanismo di calcolo del credito d’imposta è di tipo incrementale: spetta sulle spese sostenute in ciascun periodo di imposta agevolato in eccedenza rispetto alla media dei medesimi investimenti realizzati nei 3 periodi imposta dal 2012 al 2014. Quindi ogni anno (es. 2016, 2017, ecc..) verrà confrontato rispetto alla media degli investimenti in R&S effettuati negli anni 2014, 2013 e 2012. Tale triennio resterà fisso per tutti gli anni.
  • Misura del beneficio. Il credito di imposta sarà pari al 50% del valore incrementale delle spese di R&S calcolato.
  • Spese Ricerca e Sviluppo anni successivi al 2014. Le spese di Ricerca e Sviluppo sostenute dal 2015 in poi non rilevano ai fini del calcolo della media, ma ai fini contenutistici. I progetti non possono essere un miglioramento di quelli precedenti

 

Se sei un’azienda che nell’arco dell’anno 2018 ha effettuato investimenti per migliorare e innovare cogli questa opportunità. I nostri consulenti sono disponibili per aiutarti a capire se anche tu puoi beneficiare di questa agevolazione.

Contattaci ora:  info@make-consulting.it


Chiedici maggiori informazioni

Nome*

Cognome*

Email*

Telefono*

Azienda*

Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei dati personali. I tuoi dati sono trattati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n. 196/2003.

Acconsento al trattamento dei dati.

Acconsento alla ricezione di comunicazioni.


Contattaci
PER CAPIRE COME POSSIAMO AIUTARE TE O IL TUO TEAM

Pin It on Pinterest