L’articolo della testata giornalistica ” L’ Arena”

del 14 Luglio 2017

LEAN MANAGEMENT E INDUSTRIA 4.0 FATTORI DELLA CRESCITA

 

Coinvolte 250 imprese nel dibattito su strategie di business

Lean Management e Industria 4.0. Le frontiere dell’innovazione testimoniate da chi l’ha applicata e con la propria esperienza può contaminare altre aziende a investire in analoghi modelli di crescita e di sviluppo.

Con questo obiettivo si è concluso l’evento itinerante #makeinnovationtour cha ha fatto tappa anche a Verona, coinvolgendo 250 imprenditori. L’iniziativa organizzata dalla società Make Consulting per entrare nel vivo delle novità in materia di innovazione e sviluppo del business in collaborazione con Università degli Studi di Padova, Federmanager Academy e alcune aziende del territorio attive tra gli altri settori nell’ arredamento, automotive, alimentare, commercio, wellness.

L'evento-sull-innovazione-e-Sviluppo-del-Business,-Make-Innovation-Tour-Make-Consulting-Srl
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter

“Abbiamo coinvolto alcune delle aziende con le quali collaboriamo per testimoniare che, indipendentemente dal settore, dalla dimensione o dal tipo di azienda, la risposta è che si può fare!” afferma in una nota l’ingegnere  Matteo Busato di Make Consulting. Che l’innovazione serva lo dicono i numeri:  +86% livello di servizio, +22% produttività, +42% flessibilità, +23% fatturato, -17% costi industriali, -32% stock magazzino, +100% motivazione.

Nella tappa di Verona è intervenuto Maurizio Zennato, Direttore Operation di Uniform Spa affrontando il tema “La Lean strumento per le nuove frontiere del legno-alluminio.” L’azienda di Minerbe (Vr) ormai da cinque anni ha intrapreso un percorso di innovazione introducendo la metodologia lean partendo dalla produzione. “Stiamo estendendo questi principi anche fuori dalla fabbrica” dice Maurizio Zennato “dallo sviluppo nuovi prodotti all’amministrazione.”

Interessante contributo anche da parte di Riccado Turri, CEO Starpool Srl di Ziano Di Fiemme (Tn) che ha affrontato il tema “Innovare per crescere”. L’azienda ha intrapreso da tre anni un programma di innovazione che ha portato a ridisegnare il modello di business. “Abbiamo accettato la sfida di cambiare ed essere innovativi nel nostro settore” dice Riccardo Turri. “Tre anni fa abbiamo decido di innovare il nostro stabilimento e fin da subito ne abbiamo tratto grandi vantaggi, quest’anno la metodologia Lean è entrata nell’area vendite”.

Il-relatore-Matteo-Busato-AD-Make-Consulting-Srl
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter

 

Alex Pauletto A.D. Image Group Srl ha detto per noi innovazione significa superare le aspettative del cliente”. Make Consulting affianca Image Group Srl nell’identificare ed affrontare le sfide necessarie: in primis avere una strategia chiara ed essere capaci di implementarla, integrandola nel lavoro quotidiano di ognuno. Il secondo elemento fondamentale è quello di dotarsi di un programma Lean Marketing e Operational Excellence nella rete vendita per incrementare i volumi e sostenere la strategia aziendale. “Abbiamo riscontrato subito ottimi risultati in termini di fatturato ma soprattutto sulla marginalità in quanto l’azienda è diventata più efficiente” dice Alex Pauletto A.D. Image Group Srl.

Contributo importante anche di Amb Spa con il presidente Bruno Marin che ha espresso Oggi è fondamentale avere una strategia chiara, portarla in azienda e allineare tutti”. “Per noi sono stati importanti i clienti molto esigenti” dice Bruno Marin Presidente di Amb Spa “anni fa li vedevamo come clienti difficili, con il tempo abbiamo capito che in realtà questa tipologia di clienti portano stimoli per migliorare e innovare. Ecco perché abbiamo scelto di avere una struttura dedicata al miglioramento continuo full time.”

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter

Claudio Saurin, Direttore Sviluppo Prodotto di Breton Spa ha affrontando il tema Planning4: principi Agile e Lean per lo sviluppo prodotto”. Un approccio integrato ed innovativo che va dalla vision aziendale fino alla costruzione di un prodotto. Interessante contributo anche da parte di Massimiliano Furlan, Responsabile Vendite di Image Group Srl che ha affrontato il tema Guidare le vendite nell’era digitale”. L’azienda fin da subito ha compreso che per essere competitivi è necessario progettare e realizzare processi interni ed esterni all’azienda

Ospite anche Massimo Ghedin, Direttore Operations & IT Arredo 3 Srl  che ha parlato di Smart Manufacturing, innovazione come driver per la crescita strutturata”. “Vogliamo innovare non solo i processi aziendali ma anche il modo di pensare le cose” afferma Massimo Ghedin, ” in questo senso l’adozione di metodologie Lean Management velocizza questo processo. La sfida maggiore è alimentare correttamente il volano innovativo ponendo particolare attenzione alle risorse umane, elemento che determina il successo o meno di qualunque iniziativa.”

  • Facebook
  • LinkedIn
  • Twitter

Prof. Roberto Panizzolo dell’ Università degli Studi di Padova, invece, è  intervenuto con Lean Management e Industry 4.0: differenze e complementarietà”. Una visione concreta e pragmantica di come utilizzare al meglio queste due strategie. “Ognuno di voi ha nella propria azienda degli eroi che risolvono il problema, ma è i processo la chiave di svolta” afferma Panizzolo.

Massimo Perdoncin e Fabio Cernoia di Milper Group e Osma Stampi Spa hanno illustrato come “l’innovazione sia stato il driver per rimanere competitivi e crescere in termini di fatturato e utili.”

Milper Group ha intrapreso un primo percorso di Lean Trasformation nell’area produttiva nel 2014 con la realizzazione di un nuovo stabilimento che implementa le logiche di produzione snella, dai flussi di produzione pull al kanban per la gestione dei materiali. “I vantaggi sono lampanti” dice Massimo Perdoncin, “abbiamo ottimizzato i flussi produttivi e logistici aumentando la produttività, inoltre abbiamo adottato dei sistemi di Visual Management che facilitano e velocizzazione l’organizzazione delle attività nello stabilimento e negli uffici. L’azienda stà oggi affrontando un programma per evolvere la struttura da “artigianale” a “ manageriale” mantenendo inalterate le caratteristiche e i punti di forza dell’impresa.

Dal 1973 Osma Stampi Spa con sedi in Italia e Romania opera nel settore dei materiali termoplastici ad iniezione, dallo sviluppo del prodotto alla costruzione di stampi allo stampaggio fino ai trattamenti sofisticati superficiali per componenti estetici e tecnici e il loro assemblaggio. “Operiamo nel settore della plastica e crediamo che questa sia un valore” dice Fabio Cernoia Business Development Manager Osma Stampi Spa, “nel 2020 ogni automobile utilizzerà in media 350 kg di parti in plastica, contro i 200 kg di oggi”. L’azienda ha avviato un processo di innovazione partendo dalla ridefinizione della strategia aziendale e successivamente ha definito piani di miglioramento in tutte le aree operative aziendali.

Altri argomenti trattati durante l’evento sono stati “Il pilastro dell’innovazione, il marketing in chiave Lean, l’ asset delle risorse umane nell’era 4.0 e l’azienda senza carta”.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Share This

Share this post with your friends!